Rivedi presentazione iniziale
Luigi Einaudi "Libertà Economiche" volume 3
NOVITA'

"Memorie" di Marcello Soleri


Quest'anno la strenna di Libro Aperto (la rivista diretta da Antonio Patuelli ed edita a Ravenna) riprende le "memorie" di Marcello Soleri (Cuneo 1882-Torino 1945), erede di Giovanni Giolitti ed artefice della nomina di Luigi Einaudi a Governatore della Banca d’Italia nel 1944, fu uno degli esponenti più prestigiosi del liberalismo italiano del Novecento e Statista di alto profilo politico e morale. Sindaco di Cuneo nel 1912-13, venne eletto deputato al Parlamento nel 1913, diventando ben presto il più stretto collaboratore di Giovanni Giolitti. Alpino volontario nella Grande Guerra, decorato sul campo di Medaglia d'argento, Ministro delle Finanze nel 1921-22, fu Ministro della Guerra nel 1922 e propose al re la firma del decreto per fermare la Marcia su Roma. Fiero oppositore del fascismo,che combattè coraggiosamente innanzitutto in Parlamento,commemorò a Montecitorio nel 1926 Giovanni Amendola. Nel 1924 rifiutò diaderire al listone voluto dai fascisti e si ripresentò candidato con Giolitti, Brosio e Villabruna in Piemonte.

Fatto decadere da Deputato dal regime, tornò alla professione d'avvocato durante la dittatura, mantenendo stretti legami con Benedetto Croce, Luigi Einaudi e l'antifascimo liberale. Nel 1944, nei Governi del Comitato di Liberazione Nazionale, fu Ministro del Tesoro fino alla sua morte. La sua opera in campo economico, d'intesa con Einaudi, Governatore della Banca d'Italia, contribuì in modo determinante a salvare la Lira, attraverso un prestito nazionale che egli lanciò e sostenne, malgrado la malattia, fino a pochi giorni prima della sua morte.

La ripubblicazione delle sue "Memorie" intende contribuire a far meglio conoscere un uomo di Stato che ha continuato e rinnovato nel Novecento la tradizione del Risorgimento, anche attraverso sensibilità sociale e rigore etico.

Il volume, di 368 pagine, è aperto da una prefazione di Luigi Einaudi scritta nel 1949 e da una presentazione attuale di Pier Franco Quaglieni, docente e direttore del “Centro Pannunzio” di Torino ed è concluso da una attuale postfazione di Elvio Soleri che è, fra l’altro, pronipote di Marcello Soleri.

NOVITA'
5 per mille
FONDAZIONE LIBRO APERTO di Cultura Liberaldemocratica
via Corrado Ricci, 29 - 48121 Ravenna
tel. 0544 35549- 0544 212649 - tel. e fax 0544 36871
e-mail: redazione@libroaperto.it

Web design: Excogita