Rivedi presentazione iniziale
Luigi Einaudi "Libertà Economiche" volume 3
NOVITA'

"Scritti e discorsi politici" di Camillo Cavour

a cura di Pierluigi Barrotta Marco Bertoncini e Aldo G. Ricci

COMUNICATO STAMPA

La Fondazione Libro Aperto (la rivista diretta da Antonio Patuelli), celebra il secolo e mezzo di Unità nazionale rendendo omaggio al massimo artefice dell’Italia unita, Camillo Benso conte di Cavour, di cui in questi anni ricorrono sia i due secoli dalla nascita (1810-2010), sia i centocinquant’anni dalla morte (1861-2011). Dopo il volume “I verbali dei Governi Cavour (1859-1861)” a cura di Aldo G. Ricci e Marco Bertoncini e la vasta scelta di “Scritti economici” di Cavour, per la cura dei medesimi studiosi e di Pierluigi Barrotta, sta uscendo ora una raccolta di “Scritti e discorsi politici” di Camillo Cavour: si tratta di un volume di 160 pagine che pubblica i più importanti scritti e discorsi parlamentari di Cavour, non solo su tematiche italiane, ma anche europee ed internazionali, dalle differenze fra il Risorgimento italiano e le rivoluzioni inglese, francesce e spagnola, al necessario sviluppo delle libere istituzioni, dall’elezione diretta dei deputati alle libertà municipali, dalle questioni costituzionali a quelle elettorali, dal regolamento della Camera dei Deputati ai problemi di libertà di coscienza e di culto a quelli delle guerre di indipendenza.

Il volume si conclude con i testi dei grandi discorsi di Cavour per Roma capitale d’Italia. Infine viene pubblicato anche il testo del discorso sul “Grido di dolore”, dell’inizio 1859, scritto insieme da Camillo Cavour e Luigi Carlo Farini e che rappresenta il manifesto di principi e programmi della fase vittoriosa del Risorgimento nel 1859.

Cavour nutrì ideali elevati, che si potrebbero riassumere in una parola: libertà. Libertà per l’individuo, libertà per i commerci, libertà per i traffici, libertà fra gli Stati, libertà indissolubilmente politica ed economica. Come storica attuazione della libertà, il Cavour guardava al grande modello parlamentare inglese, ma non dimenticava l’esperienza svizzera, raffrontandosi, mercè la diretta conoscenza ed esperienza dei viaggi e dei rapporti personali ovvero la lettura di libri, giornali, lettere, con i vari Paesi d’Europa.

NOVITA'
5 per mille
FONDAZIONE LIBRO APERTO di Cultura Liberaldemocratica
via Corrado Ricci, 29 - 48121 Ravenna
tel. 0544 35549- 0544 212649 - tel. e fax 0544 36871
e-mail: redazione@libroaperto.it

Web design: Excogita