Rivedi presentazione iniziale
Luigi Einaudi "Libertà Economiche" volume 3
NOVITA'

"I verbali dei Governi Cavour (1859-1861)"

a cura di Marco Bertoncini e Aldo G. Ricci

Sta uscendo il volume "strenna" di Libro Aperto,la rivista di cultura liberaldemocratica diretta da Antonio Patuelli dalla omonima Fondazione.


Quest'anno, nell'imminenza dell'inizio delle ricorrenze del centocinquantenario del biennio risorgimentale (1859-1861) che realizzò l'unità d'Italia, Libro Aperto pubblica un volume di particolare originalità: "I verbali dei Governi Cavour1859-1861", a cura di Marco Bertoncini ed Aldo G. Ricci, Sovrintendente dell'Archivio centrale dello Stato.


Si tratta di un volume di 120 pagine aperto da un saggio introduttivo di Bertoncini e Ricci che inquadrano l'epoca ed evidenziano i fatti più salienti che emergono
storicamente da questi verbali.


L'elemento più rilevante che emerge è il ruolo determinante di Cavour anche a sostegno della spedizione dei Mille di Garibaldi: viene, infatti, pubblicato il verbale del Consiglio dei Ministri del 12 gennaio 1861 dove venne ratificato il finanziamento effettuato da Luigi Carlo Farini, Dittatore dell'Emilia e Governatore delle Romagne, confondi dell'Emilia, alla spedizione di Garibaldi. In particolare il verbale,sottoscritto anche da Cavour, recita che "il Consiglio piglia sopra di sé la responsabilità della misura di Farini per la quale intaccò il fondo dei fucili dell'Emilia per soccorrere la spedizione di Garibaldi".


Evidentemente le finanze del governo provvisorio di Farini sull'Emilia e sulle Romagne permettevano più facilmente la destinazione di fondi per Garibaldi.


Inoltre emergono anche elementi di grande rilevanza e di significativa attualità riguardanti le ipotesi di regionalismo: infatti, dal verbale del Consiglio deiMinistri del 9 maggio 1861, meno di un mese prima della morte di Cavour, vi è il resoconto dell'approfondimento che, ad Unità d'Italia appena realizzata, venne fatto sulle proposte di realizzazione di un ordinamento amministrativo regionale che venne ritenuto non maturo per un'Italia unificata da pochissimo e che aveva nella memoria i tragici e allora vicini fatti del 1849 che, con la sconfitta nella prima guerra d'indipendenza e le cadute della Repubblica Romana e della risorta Repubblica di Venezia, avevano infranto i grandi sogni del 1848.

NOVITA'
5 per mille
FONDAZIONE LIBRO APERTO di Cultura Liberaldemocratica
via Corrado Ricci, 29 - 48121 Ravenna
tel. 0544 35549- 0544 212649 - tel. e fax 0544 36871
e-mail: redazione@libroaperto.it

Web design: Excogita