Rivedi presentazione iniziale
Luigi Einaudi "Libertà Economiche" volume 3
NOVITA'

Uscita n. 61 Comunicato Stampa

Questo volume di 164 pagine è aperto da un saggio di Beatrice Rangoni Machiavelli che ripercorre i due importanti anniversari del trentennale della nascita della rivista Libro Aperto fondata da Giovanni Malagodi e dei quindici anni della nuova serie diretta e sviluppata da Antonio Patuelli dopo la scomparsa del fondatore.

La prima rubrica, "Europa in cammino", pubblica saggi di Guido Lenzi a vent’anni dalla caduta del muro di Berlino e di Andrea Battistuzzi sul disastro ecologico e la rivoluzione verde americana.

Nella sezione "Libertà economiche" appaiono saggi di Paolo Savona su Guido Carli e di Piero Barucci su Carli Governatore della Banca d’Italia, di Camillo Venesio su Giovanni Malagodi e Raffaele Mattioli, di Fabio Salvo su Malagodi banchiere, di Luca Pierazzi su crisi finanziarie e speculazione.

La rubrica "Il tempo e la storia" pubblica saggi di Luigi Compagna sul concetto di "Nazione" dei liberali, di Roberto Campisi che scopre che nel 1846 fu istituita a Torino la cattedra di "Storia d’Italia", di Gian Biagio Furiozzi su Cavour e l’unità d’Italia, di Luca Anselmi su Cavour e il bilancio dello Stato, di Venerino Poletti sugli ultimi giorni di Cavour, di Aldo A. Mola su Giolitti contro i "colpi di Stato", di Fabio Grassi Orsini su Giovanni Amendola ed il tentativo di creazione di un partito liberaldemocratico nel prefascismo, di Antonio Patuelli su Aldo Bozzi, di Aldo Pezzana sul Gran Consiglio del fascismo, di Tito Lucrezio Rizzo su Giovanni Gronchi.

Nella rubrica "Ricordi" appaiono saggi di Livio Ghersi su Omodeo e il cristianesimo delle origini, di Desideria Pasolini dall’Onda su Umberto Zanotti Bianco patriota ed educatore, di Saverio di Jorio su Benedetto Croce agricoltore.

Nella sezione "Le garanzie" vengono pubblicati scritti di Alberto Lasagni sullo spirito di religione e di libertà in Calvino e di Mario Montorzi sull’abolizione della pena di morte.

La quanto mai ricca rubrica "Uomini donne e libri" pubblica fra gli altri scritti di Marco Bertoncini sui carteggi giolittiani, di Savino Melillo su De Gasperi, di Pierluigi Barrotta e Guido Lenzi sui diari di Manlio Brosio, di Antonio Miglio sulla storia delle Fondazioni e delle Casse di Risparmio, di Giuseppe Ghisolfi, Adalberto Scarlino, Gianni Ravaglia, Luciano Contessi, Aldo Piero Amati, Natale Graziani ed altri.

Questo volume di Libro Aperto è concluso dalla pubblicazione di una inedita lettera dello scrittore e giornalista Enzo Bettiza che nel 1991 scrisse all’allora Presidente della Repubblica Francesco Cossiga sulle prospettive di evoluzione istituzionale innanzitutto italiana dopo la caduta del muro di Berlino e dei regimi dell’Est: si tratta di un testo per alcuni aspetti quasi profetico.

NOVITA'
5 per mille
FONDAZIONE LIBRO APERTO di Cultura Liberaldemocratica
via Corrado Ricci, 29 - 48121 Ravenna
tel. 0544 35549- 0544 212649 - tel. e fax 0544 36871
e-mail: redazione@libroaperto.it

Web design: Excogita